Bonifico ristrutturazione edilizia parlante: necessario per le detrazioni fiscali

Tutti coloro che decidono di ristrutturare la loro abitazione possono usufruire di importanti detrazioni fiscali, che consentono di rendere le spese sostenute per la propria casa molto più leggere. Nel 2018 le detrazioni sono arrivate al 50% per le ristrutturazioni e l’acquisto di nuovi mobili per la propria casa e al 65% per tutti gli interventi che consentono di rendere la propria abitazione a risparmio energetico, amica quindi dell’ambiente in cui viviamo. Non solo, con il Sisma Bonus è possibile addirittura raggiungere l’85%. Per poter ottenere le detrazioni fiscali è indispensabile il bonifico ristrutturazione leggi tutto

Cessione pro soluto o pro solvendo? Alla scoperta delle differenze più importanti

La cessione del credito consiste nel trasferimento di denaro tra due soggetti, il titolare di un credito quindi e l’acquirente. Ovviamente però c’è anche un terzo soggetto che scende in campo, il debitore. Il debitore non partecipa alle trattative di cessione del credito e quindi solitamente non viene affatto interpellato in merito, questo perché per lui in teoria pagare ad un soggetto o ad un altro dovrebbe essere esattamente la stessa cosa. Viene però ovviamente portato a conoscenza della nuova situazione, così che abbia la possibilità di effettuare il pagamento dovuto in modo corretto. La cessione del credito può avere sempre luogo, tranne in tre casi specifici ossia quando il credito ha un carattere strettamente personale, quando non ci siano dei div leggi tutto

Banche: la manovra per riparare allo scandalo diamanti

L’Italia ha vissuto un vero e proprio scandalo per il settore diamanti da investimento. La Intermarket Diamond Business (Idb) infatti e la Diamond Private Investment (Dpi), insieme agli istituti di credito Unicredit, Banco BMP, Intesa San Paolo e Monte dei Paschi, sono state accusate dall’Antitrust per avere condotto pratiche commerciali non solo poco chiare ma del tutto scorrette e illegali. A quanto pare infatti la Idb e la Dpi avrebbero scelto del tutto arbitrariamente i prezzi a cui vendere i diamanti da investimento, prezzi nettamente superiori rispetto sia al reale costo di acquisto che a Rapaport e Idex. Gli istituti bancari d’altro canto hanno utilizzato il materiale informativo dato loro da queste due truffaldine realtà, dando credibilità a queste informazioni leggi tutto