Archivio della categoria: banche

Le migliori banche d’Italia

Le migliori banche d’Italia sono state oggetto di diverse classifiche che devono essere necessariamente analizzate in maniera tale da capire effettivamente se, questo genere di ente, riesce a rispondere perfettamente alle proprie esigenze.
Vediamo ora quali sono le diverse classifiche e come queste sono state realizzate.

Le diverse classifiche di banche

Quando si parla delle migliori banche d’Italia occorre cercare di fare una precisione che riesce a rimuovere completamente ogni genere di dubbio e che permetta di avere una buona panoramica completa sulle diverse classifiche che sono state effettuate.

Queste, oltre essere svolte da parte di istituzioni massime esperte nel settore finanziario o comunque realizzate con la massima attenzione e professionalità, si contraddistinguono per alcuni aspetti che identificano appunto le varie classifiche.
Ciò significa semplicemente che ogni istituzione ha preso in considerazione dei diversi punti che riescono ad offrire una situazione ben precisa che riesce a far capire quella che risulta essere la classifica.

Detto questo analizziamo le diverse classifiche per capire quelle che sono le migliori banche d’Italia. Per approfondimenti vedi: https://www.anee.it/banche/

Le banche secondo Altroconsumo.it

Altroconsumo.it è un portale che svolge un compito molto importante, ovvero quello di tutelare gli utenti che intendono usufruire di un particolare tipo di bene o servizio.
Le diverse classifiche si contraddistinguono per un punteggio stellato dove una sola indica un servizio da evitate e cinque uno che deve essere attentamente sfruttato.

Quella sulle banche è una classifica che prende in considerazione gli enti considerando il numero di sportelli, minimo dieci, e alcuni indici importanti come quello sul capitale e affidabilità che offrono la massima sicurezza a coloro che hanno voglia di creare un conto oppure accedere ad un particolare prodotto.

Secondo il sito le tre migliori banche d’Italia sono:

– Banca Progetto;
– Credito Fondiario;
– Aletti e C. Banca.

La classifica secondo la sicurezza

Anche l’Università Bocconi di Milano ha creato una particolare classifica che, in questo caso, prende in considerazione un parametro completamente differente rispetto quello preso in calcolo dal portale per i consumatori.
Secondo l’Università la sicurezza sui propri risparmi rappresenta una caratteristica che non deve essere mai assente e proprio prendendo in considerazione questo genere di aspetto è stata creata la classifica.

Inoltre interessi e altri piccoli dettagli sono stati considerati da parte dell’istituzione, che ha deciso di creare un ranking preciso che mette in risalto quelle che sono le migliori banche d’Italia sicure sotto ogni punto di vista.
In questo caso gli enti che si sono contraddistinti grazie al maggior punteggio sono:

– Intesa San Paolo;
– Ubi Banca;
– Banco Popolare.

Queste offrono un prodotto che riesce a garantire la massima sicurezza per quanto riguarda appunto il proprio capitale.

Una classifica sicura con diversi criteri

Quando si parla di sicurezza la Banca Centrale Europea scende in campo ed effettua una particolare tipologia di classifica che si basa su diversi parametri che vengono analizzati con maggior attenzione.
In particolar modo vengono analizzati:

– capitali della banca;
– prodotti offerti;
– sicurezza dei risparmi;
– solidità della medesima banca.

Grazie a questi dati, che sono molto tecnici e soprattutto sottoposti ad un costante lavoro di verifica, è possibile conoscere quelle che sono le diverse migliori banche d’Italia che, secondo la BCE sono:

– Intesa San Paolo;
– Unicredit;
– Credem.

Grazie a queste banche il proprio capitale potrà essere in grado di offrire solidità senza alcun tipo di dubbi.

Come si sceglie una banca sicura

Per quanto riguarda la propria selezione occorre prendere in considerazione diverse tipologie di caratteristiche come

– prodotti offerti;
– informazioni erogate;
– recensioni sull’ente bancario;
– online banking.

Questi parametri riescono ad offrire la concreta opportunità di evitare che si possa effettuare un tipo di scelta che ossa essere tutt’altro che ottimale e che potrebbe avere delle ripercussioni negative sul proprio capitale.

La banca e le proprie esigenze

Le migliori banche d’Italia non necessariamente devono rientrare in una delle classifiche svolte da parte degli enti massimi professionisti del settore.
Anche una piccola banca, che secondo le proprie esigenze è perfetta in quanto sicura sotto ogni punto di vista, permette di ottenere un grande successo senza che vi possano essere complicazioni e rientra di diritto nelle migliori banche d’Italia, visto che appunto offre prodotti e servizi che si sposano alle proprie richieste.

Controllo IBAN: come e quando effettuarlo

Tutti coloro che sono in possesso di un conto corrente bancario si trovano spesso a dover indicare il loro codice IBAN personale. Le situazioni in cui il codice IBAN viene richiesto sono innumerevoli. Il datore di lavoro può chiedere ai suoi dipendenti il codice IBAN per poter effettuare il versamento dello stipendio direttamente sul conto corrente ogni mese. Il professionista con partita IVA dovrà indicare il codice IBAN ai suoi clienti, magari anche direttamente in fattura, così da poter ottenere i soldi che spettano per un servizio. Per poter richiedere la domiciliazione bancaria delle bollette di luce, gas, acqua e telefono, il codice IBAN è ovviamente indispensabile. Nel caso in cui siate in possesso di un bene immobile e lo mettiate in affitto, dovrete indicare il codice IBAN al locatario così che possa ogni mese effettuare il pagamento. E questi sono solo alcuni esempi, per farvi capire che avere a portata di mano questo codice è davvero di fondamentale importanza.

Nessuno, o quasi, conosce a memoria questo codice alfanumerico di ben 27 caratteri e proprio per questo motivo per averlo a portata di mano è necessario segnarselo da qualche parte. Capita spesso però di dimenticare dove lo abbiamo segnato. Che fare? Niente paura, il controllo iban è davvero molto semplice da effettuare. Potete trovare il vostro codice IBAN personale infatti direttamente sull’estratto conto che la banca vi invia a casa oppure sulla vostra casella di posta elettronica in modo periodico. Se siete in possesso dei dati di accesso all’home banking, potete trovare il codice IBAN indicato direttamente nei vostri dati. Nel caso in cui non siate in possesso dell’estratto conto o dei dati di accesso all’home banking o nel caso in cui vi sia qualche problema sul sito della banca, vi consigliamo di telefonare alla banca oppure di recarvi di persona in filiale.

Ma che cos’è questo codice tanto utile e di cui si sente tanto parlare? Si tratta di un codice identificativo, specifico di un conto corrente, una sorta di codice fiscale se ci passate il termine del conto. Il codice cambia in base non solo al numero di conto, ma anche al paese di appartenenza, alla banca e alla filiale ed è composto, come abbiamo prima affermato, da 27 caratteri alfanumerici. Nello specifico trovate il codice paese che nel caso dell’Italia è semplicemente IT, due caratteri di controllo internazionali e un carattere alfabetico di controllo nazionale seguiti da 5 numeri per il codice ABI, 5 numeri per il CAB e 12 caratteri alfanumerici del conto stesso.

Nel caso in cui siate voi ad avere bisogno del codice IBAN di una seconda persona, non c’è invece alcun controllo che possiate fare. Dovrete quindi necessariamente rivolgervi a questa persona in modo diretto per poter ottenere questo codice ed effettuare il pagamento che dovete. Vi ricordiamo che in alcuni paesi, come ad esempio gli Stati Uniti, è possibile che il codice IBAN non sia presente: hanno infatti un altro modo di identificare i conti. In questo caso vi consigliamo di reperire semplicemente l’identificativo del conto stesso.

Adesso avete in mano tutte le informazioni necessarie per poter scovare il vostro codice IBAN e poter richiedere ogni possibile pagamento, nonché per effettuare voi stessi dei pagamenti verso altre persone.

Migliore banca online

Le banche online sono sempre più diffuse, realtà virtuali che permettono ai clienti di gestire i loro soldi ed effettuare ogni genere di operazione bancaria direttamente via web, sia con il proprio computer che ovviamente con il tablet e lo smartphone.

 

I vantaggi delle banche online sono innumerevoli. Grazie alle banche online è infatti possibile ottimizzare al meglio il tempo che si ha a disposizione: non è necessario recarsi presso lo sportello della propria filiale durante gli orari di apertura della banca, per molte persone piuttosto proibitivi, e attendere il proprio turno in fila, ma è sufficiente connettersi al web, a qualsiasi ora del giorno, senza attese di alcun genere per poter effettuare ogni operazione di cui abbiate bisogno.

 

Non solo, le banche online abbattono talmente tanto i loro costi da poter nella maggior parte dei casi garantire dei conti corrente a zero spese, prelievi ai bancomat anch’essi del tutto gratuiti e la possibilità di effettuare operazioni a costo zero o comunque a cifre irrisorie rispetto alle banche fisiche. Nel caso in cui offrano conti deposito, sono in grado, sempre per lo stesso motivo, di garantire oltre ad un canone gratuito anche interessi davvero molto elevati.

 

Qual’è la migliore banca online? Ovviamente il consiglio è di andare alla ricerca delle più importante banche disponibili oggi sul mercato e chiedere un preventivo per l’apertura di un conto nonché leggere i vari foglietti illustrativi dei prodotti bancari di cui avete o potreste in futuro avere bisogno. In questo modo vi farete un’idea di tutte le spese che dovrete sostenere e dei servizi che ogni banca vi offre e scegliere quindi sarà per voi piuttosto semplice. Ecco di seguito alcune indicazioni che potete seguire.

 

Le più importanti banche online su cui potete decidere di fare affidamento sono:

  • CheBanca!
    Il conto corrente della banca online CheBanca! è a zero speso. Non sono infatti previste spese per la sua accensione, l’imposta di bollo non deve essere pagata e il canone annuo è gratuito. Anche i bonifici sono gratuiti così come il libretto degli assegni e i prelievi all’estero. Vi ricordiamo inoltre che i clienti CheBanca! possono richiedere gratuitamente una carta di credito, a canone annuo anche in questo caso gratuito. Il servizio clienti è accessibile via chat e persino tramite Facebook, una banca che è sempre connessa quindi con i suoi clienti e che riesce a rispondere al meglio ad ogni dubbio o problema.
  • Fineco
    Il conto corrente della banca online Fineco è gratuito, privo quindi di canone annuo da dover pagare e di spese di accensione e di gestione. La carta prepagata, anch’essa gratuita, può essere ricaricata senza alcun tipo di spesa. Nel caso in cui dobbiate effettuare prelievi e bonifici appoggiandovi sull’ATM di un’altra banca, non dovrete inoltre pagare alcuna spesa. Fineco è una banca molto impegnata nel trading online. Scegliendola avrete quindi la possibilità di gettarvi nel mondo del trading direttamente da computer, tablet oppure smartphone.
  • ING Direct
    Il conto Arancio della famosa banca online ING Direct vi permette di effettuare ogni genere di operazione bancaria sia tramite web dal computer che tramite un’apposita e pratica applicazione. Non sono previste spese di accensione e l’imposta di bollo è a carico della banca.Il canone inoltre è gratuito. Di frequente ING Direct offre promozioni davvero molto vantaggiose per i nuovi clienti, che possono essere scoperte direttamente dal sito internet ufficiale.
  • Widiba
    La banca online Widiba offre un conto deposito eccellente che permette di ottenere un tasso di interesse davvero molto elevato, tra i migliori oggi disponibili, anche su vincoli brevi, di appena 12 mesi.


Adesso che avete in mano l’elenco delle banche online più importanti e delle loro caratteristiche, vogliamo segnalarvi quali sono i dettagli a cui prestare maggiore attenzione al momento della scelta della banca più adatta per le vostre esigenze:

  • Conto corrente a zero spese. Un conto corrente online solitamente, ma non sempre, come abbiamo prima accennato, è a zero spese. Questo significa che non dovrete pagare assolutamente niente per l’accensione del conto e che non avrete spese neanche per quanto riguarda la sua gestione. Non esiste insomma un canone da dover versare come invece solitamente accade per le banche di stampo tradizionale, per le banche cosiddette fisiche. Si tratta di un risparmio importante che non dovete assolutamente sottovalutare.
  • In alternativa al conto corrente o in sua implementazione, alcune banche online offrono un conto deposito. Anche in questo caso è molto importante accertarsi che si tratti di un conto a zero spese e che inoltre il tasso di interesse applicato sia davvero concorrenziale rispetto a quello offerto dalle banche fisiche. Solitamente è così, ma è sempre meglio controllare prima di fare una scelta.
  • Prelievi gratuiti. Anche i prelievi agli sportelli bancomat dovrebbero sempre essere gratuiti, un’altra spesa che potreste evitare di sostenere per ottenere il massimo risparmio possibile. I prelievi dovrebbero essere gratuiti anche se effettuati presso gli ATM di un’altra banca, soprattutto nel caso di banche che operano esclusivamente online e che non hanno quindi neanche una filiale. I prelievi dovrebbero essere gratuiti anche all’estero.
  • Carta di credito. Oggi come oggi molte banche sono piuttosto restie ad offrire ai loro clienti una carta di credito. La maggior parte delle banche online invece offre una carta di credito, spesso addirittura a titolo gratuito, a tutti i suoi clienti, anche ai nuovi clienti di cui non conosce ancora quindi bene la situazione economica. Vi consigliamo caldamente di scegliere una banca che vi offre la carta di credito in quanto si tratta di uno strumento davvero molto utile che vi permette di affrontare con maggiore leggerezza tutte le vostre spese quotidiane.
  • Comunicazione efficace. Ogni banca che si rispetti dovrebbe garantire ai suoi clienti una comunicazione efficace, semplicemente accessibile, veloce. Agli sportelli la comunicazione è effettivamente di questa tipologia, ma è necessario uscire di casa, mettersi nel traffico, andare in banca, attendere il proprio turno. Con le banche online invece tutti questi problemi vengono abbattuti, ed è possibile comunicare in modo migliore semplicemente da computer, smartphone e tablet, via mail oppure in chat. Ovviamente alcune banche sono più tecnologiche delle altre. Prima di scegliere quindi accertatevi che la comunicazione sia davvero eccellente anche andando alla ricerca delle opinioni dei clienti direttamente sul web.
  • Servizio clienti di alta qualità. Non è necessario solo che la comunicazione sia efficace e veloce, è importante infatti che vi sia del personale con cui interfacciarsi di alto livello, professionale, che conosce molto bene il suo lavoro. Solo in questo modo infatti avrete sempre le risposte e il supporto di cui avete bisogno.
  • Sicurezza. Per ottenere la massima sicurezza possibile dovete scegliere solo le banche che vi offrono codici e password personali e che notificano ogni accesso al vostro conto tramite un sms o un’email.

 

Siamo sicuri che se seguirete queste indicazioni, riuscirete sicuramente a scovare la migliore banca online per voi, per i vostri soldi, per le vostre esigenze.