Commissione Europea: preoccupati per potenziale di crescita italiano

La Commissione Ue ha messo a punto un’analisi atta a scandagliare la competitività industriale dei Paesi europei. Ed è proprio da questa che emerge il timore per la situazione italiana e il potenziale di crescita del nostro Paese. Stando a quanto si legge nell’analisi di cui si parla, le nostre imprese sono svantaggiate a causa di un contesto sfavorevole. Inoltre, la Commissione Ue, pur riconoscendo gli sforzi del governo del nostro Paese, per tentare di arginare la situazione e tentare di dare nuova linfa alla produttività, sottolinea che gli interventi sono “scoordinati e frammentari”.

Ma, nonostante tutto, la Commissione riconosce che l’industria italiana è ancora un modello di qualità nei settori a elevata intendità di manodopera. Pecca, invece, nel settore tecnologico. A mancare, secondo la Commissione, è anche una regolamentazione business-friendly, oltre che una strategia nazionale globale in materia di energia.

Comments

comments