Oscillazioni delle criptovalute: i motivi di queste variazioni

Le criptovalute, anche conosciute semplicemente con il nome di monete virtuali, sono entrate ormai a pieno titolo nella nostra economia e sono da molte persone viste come un investimento davvero molto interessante. Nonostante si tratti senza dubbio di un investimento che vale la pena prendere in considerazione, è anche vero però che la quotazione criptovalute oscilla in modo estremamente altalenante. Quali sono i motivi che sottostanno a queste oscillazioni? Le oscillazioni delle criptovalute devono essere considerate come un elemento negativo? O non si tratta piuttosto di una vera e propria opportunità? Cerchiamo di rispondere insieme a queste domane. 

Oscillazioni delle criptovalute: elemento negativo o opportunità 

Viene naturale guardare alle oscillazioni della quotazione delle criptovalute in modo negativo. Se il loro valore di mercato tende ad essere così altalenante, i rischi di perdere il proprio investimento sono infatti elevati. Questo è vero, ma è vero anche che queste oscillazioni permettono di effettuare investimenti nel breve periodo che possono comportare un intenso guadagno, sempre che si abbia una buona predisposizione al rischio e la capacità di speculare sull’andamento del mercato. Tutto dipende insomma dalla tipologia di investitore. Chi non se la sente di rischiare e desidera un investimento a lungo termine, non dovrebbe prendere le criptovalute in considerazione. In caso contrario invece è proprio questo l’investimento da fare. 
È molto importante considerare che le oscillazioni sono intense non solo a distanza di settimane o di giorni. Spesso capita che le oscillazioni risultino intense anche all’interno di una sola giornata, a seconda della fascia oraria. 

Oscillazioni delle criptovalute: quali sono i fattori che entrano in gioco 

Le oscillazioni delle criptovalute sono causate soprattutto dal fatto che il valore di questo asset si calcola con un sistema di domanda e offerta. Più alto è il numero delle persone che vogliono vendere le loro criptovalute, minore è il loro valore sul mercato. Quando invece la domanda è più alta rispetto all’offerta, ecco che il valore di mercato delle criptovalute aumenta. Come è facile capire insomma le motivazioni che sottostanno alle oscillazioni delle criptovalute non hanno niente di razionale, ma sono influenzate esclusivamente dalle decisioni arbitrarie degli investitori. 

Oltre a questo, è necessario anche ricordare che non si tratta di valute mature al 100%. Nonostante le criptovalute possano essere convertite in denaro, con esse non è possibile acquistare beni, neanche online. Sono cioè in possesso di un valore esclusivamente intrinseco. È esattamente ciò che accade anche con l’oro. L’oro può essere convertito in denaro ed è senza dubbio un bene di rifugio su cui investire, ma con esso non è possibile recarsi al supermercato per fare la spesa. 

Infine ci sentiamo in dovere di ricordare che il mercato delle criptovalute è piccolo rispetto al mercato delle valute tradizionali ed è nuovo. Proprio per questo motivo non è ancora stato regolamentato nel modo adeguato e non esistono dei meccanismi di controllo delle oscillazioni. Anche a questo sua essere una novità è necessario ricondurre quindi la sua instabilità. 

Quando le criptovalute troveranno stabilità? 

Adesso che abbiamo avuto modo di vedere quali siano i motivi che sottostanno alle continue oscillazioni delle criptovalute, viene naturale chiedersi quando le criptovalute riusciranno a trovare la loro stabilità. Riusciranno in questa impresa quando non verranno più utilizzate come un investimento dal mero valore intrinseco, ma anche come qualcosa in possesso di un valore nominale che possa essere utilizzato come mezzo di scambio quotidiano. Non appena insomma sarà possibile fare acquisti direttamente con le criptovalute, la situazione cambierà. Inoltre la situazione potrebbe diventare più stabile non appena avranno realizzare delle regole e normative ad hoc per questo mercato. A quanto pare però questo è un traguardo ad oggi ancora piuttosto lontano.

Comments

comments